Immaginate l’orgoglio dei proprietari della ditta Orcatravel quando hanno mostrato a tutti il nuovo logo dell’azienda.

Immaginate chi ha dovuto dire loro che quello è uno squalo, non un’orca, tra l’altro appartenente ad una classe di vertebrati del tutto differente (è un pesce e non un mammifero).

A chiudere il cerchio delle scelte sbagliate, in termini di logo e naming, il fatto che la ditta non si occupa di viaggi, come si potrebbe pensare, bensì di trasporti di prodotti alimentari.

C’è altro da aggiungere?